08
giu
0 No comments

Si è svolto a Torino il 1° luglio 2015 presso la Residenza Richelmy, il corso formativo “domotica ad uso sociale” sulle tecnologie che permettono di migliorare la qualità della vita, con la presentazione della nuova tecnologia ad onde convogliate proposta da Seica Smart Home & City. Seica Smart Home & City è una divisione di Seica SpA che nasce con l’intento di sviluppare soluzioni innovative per il settore delle abitazioni e ambienti urbani intelligenti. Utilizzando l’esperienza della casa madre nel settore dell’elettronica industriale Seica SHC presenta ShoeBox,  una centralina che con la tecnologia delle onde convogliate, rende l’impianto domotico semplice, economico e adattabile ad un impianto esistente.

Domotica sociale
Quando si parla di autonomia della persona, la tecnologia costituisce un valido aiuto, nel momento in cui viene pensato e adattato alle esigenze del singolo. Sviluppare un’autonomia nella propria abitazione non passa solo attraverso l’abbattimento delle barriere architettoniche, ma prendendo in considerazione l’aiuto che può derivare dalla Domotica. La domotica specializzata nel dare risposte alle persone non autosufficienti e/o con disabilità, assume l’accezione di DOMOTICA SOCIALE.

Tecnologia  ad onde convogliate
ShoeBox si basa sull’utilizzo delle onde convogliate e sui conduttori di distribuzione dell’energia elettrica. Il principale vantaggio nell’utilizzare le onde convogliate risiede nel fatto che viene sfruttata la linea elettrica esistente, evitando il problema dell’installazione di nuovi cavi. Tutti i componenti del sistema sono collegati in parallelo e comunicano tra loro attraverso la rete elettrica grazie alla centralina elettronica ShoeBox.  Lo standard utilizzato è l’Home Plug, creato da un gruppo di circa 50 aziende che hanno definito le specifiche per la comunicazione su rete powerline.  HomePlug 1.0 e AV sono due versioni delle specifiche sviluppate per le reti domestiche, che permettono di mettere in comunicazione apparecchi tramite la rete elettrica. HomePlug certifica i prodotti per connettere PC o altri dispositivi, usando interfacce Ethernet, USB o 802.11. ShoeBox vuole garantire a progettisti e installatori elettrici indipendenza da uno specifico fornitore di materiali e da costi molto elevati. Infatti la centralina intelligente funziona come un semplice relè con uscite dimmerabili, al quale si possono collegare tutti i dispositivi indipendentemente dalla marca. Le centraline vanno posizionate all’interno della scatola di derivazione e collegate agli ingressi e alle uscite che si trovano nelle immediate vicinanze senza un ordine preciso, ma in modo da risparmiare più cavi possibili. Una volta cablato tutto l’impianto, si procede ad effettuare le assegnazioni dei  vari ingressi alle rispettive uscite. Questa centralina rende l’impianto domotico ShoeBox  un sistema estremamente flessibile, in quanto in futuro si potranno modificare le assegnazioni senza costi e senza lavori di ristrutturazione. Una volta effettuate le assegnazioni, sarà possibile gestire l’impianto da remoto, collegando semplicemente  la Centralina ShoeBox Master alla rete ethernet.

Applicazioni
Grazie all’utilizzo della domotica è possibile semplificare la vita di una persona non autosufficiente con diverse applicazioni: • controllare in modo automatico sensori di temperatura, di luminosità, di fughe di gas
• controllare l’impianto di illuminazione (esempio l’accensione automatica delle luci al passaggio)
• controllare l’impianto di riscaldamento/raffreddamento e di umidificazione degli ambienti
• controllare gli allarmi di security, anti-intrusione, presenza, movimento, apertura porte e serramenti
• controllare gli allarmi di safety, anti-incendio, antifumo, allagamento, consumo acqua, elettricità e funzioni anti black-out
• controllare una persona non autosufficiente a distanza
Un aspetto importante per un impianto domotico è l’integrazione delle diverse funzioni. Per questo motivo è nato il nuovo concetto di domotica, che integra tutte le funzioni in un solo sistema. E’ inoltre possibile creare degli scenari in base alle esigenze di ogni utente. A questo proposito, ad esempio, si può controllare una persona anziana nella propria abitazione senza essere invasivi, verificando  semplicemente se le luci vengono accese con il solito iter giornaliero. Sul controllo energetico invece è possibile creare parecchi scenari che vanno da una programmazione dell’uso dell’energia elettrica, che gestisce i sovraccarichi di corrente spegnendo un elettrodomestico secondo una lista di priorità precedentemente stabilita, fino al controllo ed ottimizzazione della temperatura. L’impianto ShoeBox è flessibile in quanto permette di incrementare in qualsiasi momento le funzioni del sistema. Posso infatti  ad esempio, aggiungere in qualsiasi momento un impianto di filodiffusione musicale senza aggiungere fili e senza modificare l’impianto, oppure installare un impianto di videosorveglianza senza dover prevedere l’acquisto di ulteriore tecnologia annessa. Spesso l’impianto domotico non viene preso in considerazione a causa degli alti costi, ma con questa nuova tecnologia è possibile creare un impianto domotico al costo di un impianto elettrico tradizionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *